Maria Consiglia Rasulo
Maria Consiglia Rasulo
Maria Consiglia
Rasulo
...
+39 081-76206 18
Collaboratore Tecnico

AttivitĂ 

 
Le attivitĂ  di Maria Consiglia Rasulo rientrano nel campo della comunicazione e divulgazione della ricerca scientifica realizzata attraverso:
  • - il sito web dell’Istituto, per il quale è responsabile delle attivitĂ  di pubblicazione, referente della comunicazione generale e della redazione delle notizie in evidenza;
  • - prodotti editoriali, quali i report delle attivitĂ  svolte in IREA e brochure di presentazione dell’Istituto;
  • - video divulgativi;
  • - comunicati stampa e articoli divulgativi;
  • - la partecipazione ad eventi e manifestazioni di divulgazione della scienza;
  • - attivitĂ  per le scuole, quali visite a scopi didattici ai laboratori dell’IREA per studenti e insegnanti e partecipazione a progetti di Alternanza Scuola Lavoro.

E’ inoltre Referente privacy dell’IREA per l’applicazione della normativa europea e nazionale sul trattamento dei dati personali.

Curriculum - ITA

Laureata in lingue e letterature straniere presso l’Istituto Universitario Orientale di Napoli, ha conseguito poi un Master Universitario in Didattica delle letterature straniere presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” e successivamente l’abilitazione all’insegnamento della lingua inglese nella scuola secondaria di primo grado e all’insegnamento della lingua e letteratura inglese nella scuola secondaria di secondo grado.

Dal 1991 lavora al CNR dove attualmente è responsabile della Segreteria Tecnico-Scientifica dell’IREA e referente e coordinatrice delle attività di comunicazione e divulgazione scientifica.

In quest’ambito si è occupata di:

Organizzazione e partecipazione a eventi e manifestazioni di divulgazione della scienza.

Le manifestazioni di divulgazione scientifica sono un’ottima occasione di condivisione della conoscenza con un pubblico ampio, di far vivere la scienza a fianco di chi la fa, attraverso laboratori, attività ideate per bambini, famiglie e scuole, conferenze, seminari, mostre. L’obiettivo centrale di questo tipo di eventi è quello di abbattere le barriere culturali tra la gente comune e il mondo della scienza, attraverso una grande diversificazione di approcci e metodi, avvicinando i ricercatori al grande pubblico.

In questo contesto ha curato la partecipazione a 6 edizioni di Futuro Remoto (2003, 2004, 2011, 2012, 2014, 2015), la manifestazione di Diffusione Scientifica e Tecnologica, organizzata dalla Fondazione IDIS - Città della Scienza, Napoli, e a 3 edizioni del Festival della Scienza di Genova (2011, 2015, 2017) provvedendo all’organizzazione di attività interattive, alla preparazione di brochure, poster e presentazioni divulgative.

Nel 2013 ha curato l’organizzazione della Terza giornata annuale della piattaforma Tecnologica SERIT (Security Research in Italy) la piattaforma tecnologica nazionale promossa da CNR e Finmeccanica che raggruppa le aziende e gli enti che in Italia si occupano di ricerca in ambito Sicurezza, realizzando un video, con il supporto del gruppo video recording dell’Istituto di Informatica e Telematica del CNR, sulle attività dell’IREA, in particolare quelle legate al laboratorio Radar per applicazioni di sicurezza e monitoraggio del territorio vincitore del Serit Award 2012, il riconoscimento al laboratorio pubblico e/o privato italiano che si è distinto per la ricerca e l’innovazione in ambito Security.

Nel 2014 e 2015 ha organizzato e partecipato alla realizzazione di 2 incontri col pubblico di Città della Scienza di Napoli nell’ambito del ciclo "A tu per tu con la scienza" contribuendo alla definizione dei contributi, e realizzando poster, presentazioni multimediali e video divulgativi.

Tra il 2015 e il 2020 ha partecipato all’organizzazione dell’International Space Apps Challenge, un grande evento mondiale promosso dalla NASA che si tiene contemporaneamente in centinaia di città nel mondo nell’arco di un weekend. A Napoli viene organizzato dal 2015 dal Consolato Generale USA per il Sud Italia, dal Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università degli Studi di Napoli Federico II e dall’IREA, ai quali si è aggiunto nel 2019 il Center for Near Space dell’Italian Institute for the Future. Il numero di iscritti alla manifestazione a Napoli è cresciuto nel corso degli anni fino ad arrivare nel 2019 a più di 300 persone. L’attività ha richiesto la partecipazione a meeting di coordinamento con gli altri organizzatori per pianificare lo svolgimento della manifestazione, la preparazione e stampa di materiale informativo (flyer, brochure, poster), la predisposizione di comunicati stampa, la presentazione dell’evento a studenti universitari, il supporto durante lo svolgimento dell’evento.

Nel 2016 ha fornito supporto logistico, preparazione di materiale grafico e attività di comunicazione per l’International School: Geophysics and Remote Sensing for Archaeology, un corso organizzato nel maggio 2016 dall’IREA e dall’Istituto per i Beni Archeologici e Monumentali del Consiglio Nazionale delle Ricerche, insieme alla Soprintendenza Speciale Beni Archeologici Pompei, Ercolano e Stabia, che si è svolto con lezioni teoriche e attività sul campo presso l'area archeologica di Pompei.

Nel 2017 si è occupata dell’organizzazione e ha contribuito alla definizione del programma del primo Convegno d’IREA. Il convegno, aperto alla partecipazione di ricercatori e docenti universitari associati all’IREA o aventi una forte interazione con esso, è stato un’occasione di incontro e di confronto tra le diverse componenti dell’Istituto distribuite nelle due sedi (oggi 3) di Napoli e Milano, allo scopo di individuare sinergie, problematiche, buone pratiche e strategie per collaborazioni e ha contato la partecipazione di circa 80 persone. Nell’ambito del convegno la dott.ssa Rasulo ha presentato le attività dell’Istituto nel campo della Comunicazione Istituzionale. Ha inoltre curato la realizzazione degli Atti del convegno (Cnr Edizioni, 2018, ISBN 978 88 8080 316 4 - electronic edition).

Nel 2018 ha collaborato alla produzione del contributo IREA per la Mostra Italia: la bellezza della conoscenza, una mostra itinerante finanziata dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale per raccontare nel mondo le eccellenze italiane in ambito scientifico e tecnologico. Partita da Roma la mostra ha poi raggiunto Alessandria (Egitto, Bibliotheca Alexandrina 15 – 22 luglio 2018), Nuova Delhi (India, Italian Cultural Institute 30 ottobre – 7 novembre 2018), Singapore (National Museum 6 - 23 dicembre 2018), Giacarta (Indonesia, Museo Nazionale 5 – 31 Marzo 2019), Hanoi (Vietnam, Hanoi Museum 7 Maggio – 16 Giugno 2019), Canton (Cina, Guangdong Science Center 23 luglio – 31 agosto 2019), Buenos Aires (Argentina, Ottobre 2019).

Nel 2018 ha partecipato al gruppo di lavoro per l’organizzazione e la definizione del programma del 2° Convegno IREA ed è stata co-chair del tavolo di lavoro sulla Comunicazione pubblica della scienza.

AttivitĂ  per le scuole

Ha coordinato la partecipazione a due edizioni (2003 e 2004) della Settimana della cultura scientifica e tecnologica promossa dal Ministero dell'Istruzione, dell'UniversitĂ  e della Ricerca.

Ha organizzato numerose visite a scopi didattici ai laboratori dell’IREA per studenti di scuola media inferiore e superiore al fine di stimolare la curiosità dei ragazzi, anche in vista anche delle loro scelte future, e di sensibilizzarli nei confronti della scienza e della ricerca, occupandosi della definizione dei programmi, insieme agli insegnanti e ai ricercatori dell’Istituto, dell’organizzazione logistica e coordinando le attività.

Nel 2019 ha partecipato a un progetto di Alternanza Scuola Lavoro che ha coinvolto gli alunni di una IV classe di liceo scientifico con lezioni teoriche, attività laboratoriali e attività sul campo sul tema “Osservazione di deformazioni del suolo mediante tecniche di telerilevamento satellitare e analisi vulcanologiche in situ”. Oltre al contatto col tutor scolastico nella fase preparatoria del progetto per individuare le attività di formazione ed orientamento da proporre, ha tenuto una presentazione introduttiva agli studenti sul CNR, sull’IREA e sul Telerilevamento a microonde per l’osservazione della Terra.

AttivitĂ  editoriale

Tra il 2008 e il 2009, nell’ambito della collaborazione con l’Istituto di Studi sulle Società del Mediterraneo del CNR, è stata Assistant Editor della rivista Global Environment. A Journal of History and Natural and Social Sciences, (XL Edizioni, Roma, ISBN 1973-3739, Vol. 1, Vol. 2, Vol. 3), rivista internazionale semestrale di storia ambientale nata nel 2008 con l’obiettivo di comprendere i processi attraverso i quali si sono venuti configurando gli attuali problemi ambientali. L’attività ha richiesto la correzione linguistica degli articoli (in lingua inglese), la verifica della loro adesione alle norme editoriali, i contatti con gli autori e gli editori, la correzione delle bozze e la supervisione dei processi di stampa.

Sempre nell’ambito della collaborazione con l’Istituto di Studi sulle Società del Mediterraneo, nel 2008 è stata anche Assistente di redazione della rivista I Frutti di Demetra. Bollettino di Storia e Ambiente, (XL Edizioni, Roma, ISBN 978-88-6083-020-3, N. 16, N. 17, N. 18), pubblicazione quadrimestrale di storia ambientale. 

Ha ideato, progettato e realizzato - a partire dal 2014 - 2 edizioni annuali, una in italiano e una in inglese, di un report delle attività IREA del quadriennio precedente. Il Report IREA è uno dei principali canali di diffusione e valorizzazione dei risultati della ricerca svolta in IREA, nonché strumento a supporto di altre attività di comunicazione, quali meeting e conferenze. L'obiettivo è quello di comunicare, in maniera attrattiva, le informazioni principali sulle ricerche svolte e sui risultati applicativi di queste, sulle competenze e sulle risorse strumentali, su alcuni importanti risultati raggiunti o su eventi che hanno coinvolto l’Istituto nel quadriennio. Ma lo scopo è anche quello di promuovere e diffondere la conoscenza scientifica acquisita su temi di rilevante interesse pubblico e sociale (dal monitoraggio del territorio e dell'ambiente, alla sicurezza, alla protezione delle infrastrutture strategiche, allo sviluppo di tecnologie per la gestione sostenibile e la protezione dei Beni Culturali, all'agroalimentare, alla sanità e salute) anche verso il mondo esterno a quello scientifico in senso stretto, partendo dalla convinzione che rendere partecipe la società e un pubblico ampio e “generico” delle scoperte e dei traguardi raggiunti sia un dovere perché il sapere, non rimanendo circoscritto a pochi, possa avere ampie ricadute. 

copertina 2011-2014   copertina report 2015   Copertina 2016    copertina 2017    copertina report 2019

 
Realizzazione di video divulgativi

Nel 2011 ha realizzato un video sulla sede di Napoli dell’IREA per presentare le principali attivita' di ricerca. Inoltre, nell’ambito del progetto ISTIMES (Sistema integrato per infrastrutture di trasporto, sorveglianza e monitoraggio di rilevamento elettromagnetico) ha contributo alla stesura del testo e al montaggio di un video sulle Tecnologie integrate per il monitoraggio di grandi infrastrutture civili. Sempre nel 2011, in occasione della manifestazione di divulgazione della scienza Futuro Remoto, ha realizzato il video Dallo spazio uno strumento in più contro le catastrofi naturali.

Nel 2013, in occasione della Terza giornata annuale della piattaforma Tecnologica SERIT, ha realizzato, in collaborazione con il gruppo video recording dell’Istituto di Informatica e Telematica del CNR, un video sulle le attività dell’IREA nel campo della sicurezza e del monitoraggio del territorio dal titolo Nuove tecnologie per ambiente, territorio e sicurezza, fornendo testi, interviste e contributo al montaggio

Nel 2020 ha realizzato il video Sistemi di osservazione dallo spazio per lo studio delle deformazioni della superficie terrestre per la piattaforma Outreach CNR.

Progettazione, realizzazione e gestione del sito WEB dell'IREA

Il sito web istituzionale è certamente il principale strumento di comunicazione, grazie alle sue caratteristiche di velocità, economicità e diffusione tipiche della comunicazione via web.

Nel 2002, con la costituzione dell’IREA a seguito del processo di razionalizzazione della rete degli Istituti del CNR, ha progettato e realizzato il sito web della sede di Napoli del nuovo Istituto. Ciò è stato possibile grazie all’esperienza maturata in precedenza (1999) con la creazione e gestione del sito web dell’Istituto di Ricerca per l’Elettromagnetismo e i Componenti Elettronici – IRECE (poi confluito nell’IREA) e alle competenze acquisite nello stesso periodo frequentando due corsi (“linguaggio HTML” e “Animazioni con Flash”). Inoltre, nel 2002 ha partecipato, quale responsabile del sito web dell’Istituto, al corso di formazione “I siti Web delle strutture CNR”, organizzato dal CNR – Ufficio Relazioni con il Pubblico in collaborazione con l’Istituto di Analisi dei Sistemi ed Informatica, finalizzato ad armonizzare i contenuti dei siti del dominio cnr.it e a fornire criteri, metodologie e tecnologie per migliorare la qualità dei siti web.

Nel 2009 ha fornito supporto alla progettazione e realizzazione di un nuovo sito web IREA, affidato a una ditta specializzata, facendo parte di un Comitato di Redazione che ha predisposto una guida editoriale per definire le linee guida (redazionali e di contenuto) del nuovo sito. L’attività svolta ha riguardato anche il coordinamento tra le due sedi dell’Istituto (Napoli e Milano) per garantire la raccolta completa delle informazioni e l’uniformità della loro presentazione. Da allora è responsabile della pubblicazione dei contenuti del sito IREA, di cui cura in particolare la sezione “notizie in evidenza” che trova ampio spazio nella home page del sito, dove vengono comunicati in maniera divulgativa importanti risultati delle attività di ricerca dell’Istituto e gli eventi principali che coinvolgono i suoi ricercatori. Inoltre, cura le sezioni relative alle informazioni generali sull’Istituto (Organizzazione, Personale, Sedi, Bilancio e Rendimento, Prodotti della ricerca, Eventi, Bandi di concorso, Assegni di ricerca, Incarichi di collaborazione, ecc.).

Referente stampa IREA

L’attività prevede la collaborazione con l’Ufficio stampa del CNR per la redazione di comunicati stampa su attività di ricerca di particolare rilievo condotte in IREA, un lavoro che spesso i media hanno ripagato con numerosi articoli sulle sue ricerche.

Inoltre, ha contribuito alla redazione di testi per articoli di giornali e interviste televisive, e alla realizzazione di prodotti multimediali a loro supporto, come nel caso della realizzazione della puntata andata in onda il 9 maggio 2017, dedicata ai Campi Flegrei, della trasmissione televisiva Memex – I luoghi della scienza, un programma televisivo di divulgazione scientifica prodotta da RAI Scuola. Vedi (min. 11:07 - 15:50).

Attività di comunicazione nell’ambito di progetti scientifici

Tra il 2015 e il 2019 è stata responsabile della comunicazione e divulgazione dell’unità di ricerca CNR-IREA e del work package “TCS Satellite Data” del progetto europeo EPOS-IP H2020. In questo ambito ha realizzato flyers annuali sulle attività, gli obiettivi e i servizi del TCS; si è occupata dell’aggiornamento delle pagine della sezione “Satellite data” sul sito web di Epos; ha registrato una video-intervista sulle attività del “TCS Satellite Data”; ha fatto parte della Scientific Committee della Newsletter di Epos; si è occupata della comunicazione con gli altri partner del WP nonché con i responsabili delle attività di Communication e Dissemination del progetto; ha redatto le relazioni periodiche sulle attività di diffusione e comunicazione svolte.

Referente Privacy dell’IREA

Dal luglio 2019 è’ referente privacy IREA per l’applicazione delle disposizioni in materia di protezione dei dati personali previsti dal Regolamento generale sulla protezione dei dati 2016/679 (GDPR) dell’Unione Europea e della normativa e nazionale sul trattamento dei dati personali. Sulla base delle conoscenze acquisite anche grazie alla partecipazione al seminario “Il Regolamento europeo in materia di Protezione dei dati personali: adeguamento organizzativo del CNR”, e al corso organizzato dal CNR dal titolo “Progetti di R&I Europei e GDPR. Impatto della normativa sella protezione dei dati personali nella gestione quotidiana dei progetti”, ha poi tenuto una presentazione al terzo Convegno IREA (Bari, 18-19/11/2019) dal titolo “GDPR: il nuovo il nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali. Come funziona e come adeguarsi”.

 

Prodotti della ricerca

2020: “Report Irea 2016-2019”, a cura di Maria Consiglia Rasulo, CNE Edizioni 2020, pp 210, ISBN 978 88 8080 428 4 (print), 978 88 8080 429 1 (online), doi.org/10.26324/2020REPORTIREA. 

2020: Maria Consiglia Rasulo, “La divulgazione scientifica. L’esperienza del CNR-IREA”, Rapporto Tecnico, Maggio 2020

2019: Maria Consiglia Rasulo, "GDPR, il nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali: come funziona e come adeguarsi", Rapporto Tecnico, Novembre 2019

2018: “Report attività Irea 2014-2017”, pp 175, a cura di Maria Consiglia Rasulo 

2018: “Report of Irea activities 2014-2017”, pp 171, Edited by Maria Consiglia Rasulo  
 
2018: Maria Consiglia Rasulo (a cura di), Atti del convegno IREA 2017, ISBN 978 88 8080 316 4, Pagine 108.

2018: Maria Consiglia Rasulo, “Comunicazione Istituzionale: attività, criticità e possibili sviluppi futuri”, in Atti del convegno IREA 2017, ISBN 978 88 8080 316 4, pp 79-83, 2018.

 
2017: “Report attività Irea 2013-2016”, pp 151, a cura di Maria Consiglia Rasulo
 
2017: "Report of Irea activities 2013-2016”, pp 155, Edited by Maria Consiglia Rasulo

2016: “Report attività Irea 2012-2015”, pp 163, a cura di Maria Consiglia Rasulo

2016: “Report of Irea activities 2012-2015”, pp 151, Edited by Maria Consiglia Rasulo

 
2015: “Report attività Irea 2011-2014”, pp 138, a cura di Maria Consiglia Rasulo
 
2015: “Report of Irea activities 2011-2014”, pp 114, Edited by Maria Consiglia Rasulo

2015: Francesco Soldovieri, Romeo Bernini, Manuela Bonano, Ilaria Catapano, Gianfranco Fornaro, Maria Consiglia Rasulo, Olga Zeni, Riccardo Lanari, “Le tecnologie di osservazione della terra e di diagnostica elettromagnetica al servizio dei beni culturali: l'esperienza dell'IREA-CNR”, Archeomatica ISSN 2037-2485, N°4.

2014: “Report attività Irea 2011-2013”, pp 116, a cura di Maria Consiglia Rasulo

2014: “Report of activities 2011-2013”, pp 114, a cura di Maria Consiglia Rasulo

2012: Maria Consiglia Rasulo, “La valorizzazione della ricerca: terza missione di Enti Pubblici di Ricerca e Università”, Rapporto tecnico, Giugno 2012

2009: “Global Environment. A Journal of History and Natural and Social Sciences”, XL Edizioni, Roma, ISSN 1973-3739, vol. 3, 2009.

2008: “Global Environment. A Journal of History and Natural and Social Sciences”, XL Edizioni, Roma, ISSN 1973-3739, vol. 1, 2008

2008: “Global Environment. A Journal of History and Natural and Social Sciences”, XL Edizioni, Roma, ISSN 1973-3739”, vol. 2, 2008.

2008: “I Frutti di Demetra. Bollettino di Storia e Ambiente”, XL Edizioni, Roma, ISBN 978-88-6083-020-3, n. 16, 2008

2008: “I Frutti di Demetra. Bollettino di Storia e Ambiente”, XL Edizioni, Roma, ISBN 978-88-6083-028-9, n. 17, 2008.

2008: “I Frutti di Demetra. Bollettino di Storia e Ambiente”, XL Edizioni, Roma, ISBN 978-88-6083-030-2, n. 18, 2008.

2004: L’Astorina A., Rasulo M.C., “Viaggio nel mondo accademico e della ricerca  del territorio italiano: l’Istituto per il Rilevamento Elettromagnetico dell'Ambiente (IREA) del CNR” (testo in italiano e in inglese), Bollettino della Comunità Scientifica in Australasia, anno IV, Fascicolo III, settembre 2004.

2003: Rasulo M. C., Berardino P., Fornaro G., Guarino S., Lanari R., Sansosti E., Il telerilevamento Attivo a Microonde, CD-ROM.

Presentazioni

GDPR, il nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali: come funziona e come adeguarsi

Altre info