Monitoraggio del territorio e dell’ambiente

africaIl monitoraggio del territorio e dell’ambiente richiede informazioni aggiornate per descrivere l’evoluzione dei fenomeni ed evidenziare eventuali situazioni di criticità. Le immagini dei sensori satellitari ben si prestano a questo scopo in quanto è oggi possibile avere riprese dello stessa porzione di territorio con rivisitazione quasi giornaliera. L’opportuno trattamento di queste serie di dati consente di estrarre informazioni a valore aggiunto circa le caratteristiche della superficie osservata. Le serie temporali di dati possono fornire nel tempo parametri di diretto interesse modellistico per una loro assimilazione (i.e. mappe di superficie nevata per modelli idrologici), possono essere elaborate per estrarre informazioni stagionali sintetiche (stato degli ecosistemi e fenologia della vegetazione) o grazie al confronto con serie pluriannuali fornire indicatori di anomalia (criticità ambientali).


Additional Info

Weissteiner C.J., M. Boschetti, K. Bottcher, P. Carrara, G. Bordogna, P.A. Brivio, 2011.
Spatial explicit assessment of rural land abandonment in the Mediterranean area.
Global and Planetary Change, 79, 20-36.

Boschetti M., D. Stroppiana, P.A. Brivio, S. Bocchi, 2009. Monitoring rice crop phenology through time series analysis of MODIS images. International Journal of Remote Sensing, Vol. 30(18), 4643 - 4662.

Stroppiana D., M. Boschetti, P.A. Brivio, P. Carrara, G. Bordogna, 2009. A fuzzy anomaly indicator for environmental monitoring at continental scale. Ecological Indicators, Vol. 9(1), 92-106,

Brivio P.A., M. Boschetti, P. Carrara, D. Stroppiana and G. Bordogna, 2009. Fuzzy integration of satellite data for detecting environmental anomalies across Africa. In: Recent Advances in Remote Sensing and Geoinformation Processing for Land Degradation Assessment (Roeder A. & Hill J., Eds) ISPRS Book Series, ISBN: 978-0415397698, Taylor & Francis, pp. 147-159.

Carrara P., G. Bordogna, M. Boschetti, P.A. Brivio, A. Nelson, D. Stroppiana, 2008. A flexible multi-source spatial-data fusion system for environmental status assessment at continental scale. Int. J. of Geographic Information Science, 22 (7), 781-799, 2008.

Brivio P.A., M. Boschetti, P. Carrara, D. Stroppiana, G. Bordogna, 2006. A fuzzy anomaly indicator for environmental status assessment based on EO data: preliminary results for Africa. 1st Int. Conf. on Remote sensing and geoinformation processing in the assessment and monitoring of land degradation and desertification, Trier (Germany) 7-9 September 2005, pp. 383-390.

Per altre pubblicazioni si rimanda ai CV delle persone coinvolte nella ricerca e alla voce "Prodotti della Ricerca"

Internazionali
2008-2012: GeoLand 2-towards an operational GMES Land Monitoring Core Service (EC FP7 Collaborative Project)
2004-2008: Geoland-Integrated GMES Project on Landcover and Vegetation (EC FP6 Integrate Project)

International Rice Research Institute (IRRI), Los Baños,  Philippines