Monitoraggio dell’inquinamento dell’acqua

MWSensor2Il controllo di qualità dell’acqua potabile è attualmente condotto principalmente attraverso periodiche analisi di laboratorio misurando parametri fisico-chimici di interesse. Queste tecniche sono generalmente complesse, costose e talvolta non adeguatamente sensibili o inadatte per misurazioni sul campo in tempo reale. Soluzioni tecnologiche in grado di produrre un monitoraggio continuo e segnali di allarme per il più ampio numero di inquinanti rappresentano una sfida impegnativa. Infatti, nessun singolo sistema è oggi in grado di rispondere pienamente alle esigenze delle industrie e degli enti regolatori nel fornire un’analisi in tempo reale delle proprietà dell'acqua con adeguato livello di sensibilità e con requisiti di portabilità e costi contenuti. Di conseguenza, la sfida scientifica e tecnologica riguarda lo sviluppo di nuovi dispositivi di monitoraggio in grado di soddisfare i requisiti sopra indicati e di essere eventualmente integrati in una piattaforma multi-sensore per il monitoraggio delle acque.

Il rilevamento di inquinanti mediante sensori a microonde è di interesse per il semplice utilizzo in condizioni reali e per la possibilità di eseguire un monitoraggio in tempo reale senza richiedere un pre-trattamento del liquido.

Nell’ambito del progetto nazionale Acquasense finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico, è stato sviluppato presso l’IREA-CNR un sensore risonante aspecifico con l’obiettivo di monitorare la qualità dell'acqua in tempo reale. Il sensore ha un costo relativamente basso ed è dotato di un sistema elettronico portatile in modo da poter essere facilmente installato sul campo. Il sistema può essere integrato in una piattaforma multi-sensore per il controllo dell’acqua e può essere convenientemente utilizzato per generare segnali di allarme indicanti la possibile presenza di contaminanti in modo da attivare successive misure tramite sensori specifici.

Una delle attività di ricerca irea

Chi è online

 615 visitatori online