Venerdì, 21 Novembre 2014 14:01

Online il sito del progetto ERMES: an Earth observation model based rice information service

ERMES LOGO 5cmE’ da oggi attivo, all’indirizzo http://www.ermes-fp7space.eu il sito web del progetto coordinato dall’Istituto per il rilevamento elettromagnetico dell’ambiente e finanziato nell’ambito del settimo Programma quadro europeo di ricerca 

Il settore agricolo, nazionale ed internazionale, necessita di un approccio produttivo e gestionale sostenibile sia a livello economico sia a livello ambientale. ERMES intende conferire il proprio contributo strumentale e di ricerca in questa direzione: in particolare, il progetto -di durata triennale (2014-2017)- mira alla realizzazione di un prototipo di servizi dedicati al settore agricolo delle produzioni risicole.

ERMES integrerà diversi ambiti di ricerca: dalle innovative tecniche di telerilevamento e Osservazione della Terra (EO), che sfruttano i dati provenienti da sensori satellitari (ottici e radar), fino alle soluzioni di modellizzazione della crescita delle colture, allo scopo di produrre dati geo-referenziati dedicati al settore della risicoltura. Le informazioni prodotte saranno fornite agli utenti finali attraverso servizi web avanzati (Geoportale) ed applicazioni smart. In questo contesto, il progetto intende fornire soluzioni innovative e d’avanguardia utili a diversi soggetti: autorità, responsabili delle politiche agro-ambientali regionali e comunitarie, aziende agricole che devono rispettare criteri di sostenibilità delle produzioni dal punto di vista economico e ambientale e, non ultimo, il settore dell’agro-business, interessato al monitoraggio delle produzioni e dello stato delle colture.

ERMES coinvolge diversi partner con elevata competenza e specializzazione negli ambiti scientifici legati al telerilevamento, alla modellizzazione colturale, all’agronomia e al settore ICT. In particolare, insieme all’Irea-Cnr, partecipano al progetto, quali partner italiani, anche l’Istituto di metodologie per l’analisi ambientale (Imaa) del Cnr e l’Università degli studi di Milano (Dipartimento di scienze agrarie ed ambientali - produzione, territorio, agroenergia). Il Consorzio di ricerca è inoltre composto da partner spagnoli, greci e svizzeri: per la Spagna partecipano l’Università Jaume I de Castellón (UJI) e l’Università di Valencia (UVEG); per la Grecia, l’Università Aristóteles di Salonicco (AUTH) e l’Istituto di Cerealicoltura di DEMETER ( Organizzazione Greca per l’ Agricoltura); per la Svizzera, la società SARMAP, specializzata nell’elaborazione di dati radar. 

“Il sito web di ERMES è stato pensato affinché chiunque, oltre ai ricercatori coinvolti e gli addetti ai lavori, possa seguire l’andamento della ricerca e i risultati ottenuti, e possa inoltre recuperare dati, documenti, mappe, modelli e applicazioni prodotte” spiega Mirco Boschetti (Irea-Cnr), Project Coordinator di ERMES. “La piattaforma, predisposta in versione multilingue e con possibilità di condivisione sui più importanti social network, sarà il principale strumento di comunicazione e disseminazione progettuale”.

Oltre a una sezione generale dedicata alla descrizione degli obiettivi e della struttura organizzativa del progetto, il sito comprende una sezione ‘News ed Eventi’ che seleziona e riporta le notizie di settore più significative, provenienti dall’Italia e dall’estero. Uno spazio apposito sarà inoltre dedicato alla descrizione delle attività di campo svolte dai ricercatori e dalle ricercatrici di ERMES in ciascuna area di studio europea, e dei principali risultati ottenuti nell’ambito del progetto. Infine, nella sezione ‘Geoportale’, gli utenti abilitati avranno la possibilità di visualizzare informazioni rilevanti prodotte nell’ambito del progetto sia per il monitoraggio risicolo a scala regionale (Regional Rice Service) sia per una più sostenibile gestione colturale a scala locale (Local Rice Service).

Indirizzo web del sito di Ermes: http://www.ermes-fp7space.eu

Per informazioni sul Progetto:

Mirco Boschetti, Cnr-Irea, ERMES project coordinator : Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Per informazioni generali e contatti: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


Vai alle altre notizie in evidenza

Letto 21129 volte