Lunedì, 24 Agosto 2015 07:53

Ricercatori e cittadini in cammino dal Monte Rosa al Lago Maggiore

Un percorso a piedi dal Monte Rosa al Lago Maggiore per raccontare lo studio dell’ambiente tra passato e presente.  E' quello che (nonostante il tempo non ottimale ..) alcune ricercatrici e ricercatori dell'IREA del CNR di Milano e di altri istituti di ricerca ed università italiani stanno svolgendo in queste ore.

La tappa fa parte di un più vasto programma che è cominciato a giugno e che ci concluderà ad agosto 2015 e che ha visto studiosi italiani impegnati in 3 itinerari di divulgazione scientifica aperti al pubblico attraverso alcuni dei più spettacolari ecosistemi italiani, per condividere, insieme a cittadini e appassionati, alcune tappe della ricerca ambientale ambientale e per tutelare la biodiversità.

cammino3 tappe

(timeline del percorso del terzo Cammino, quello tra il Monte Rosa e il Lago Maggiore).

L’iniziativa si chiama “Cammini L-TER”, ed è una sorta di “via Francigena della ricerca sugli ecosistemi”, da percorrere con i mezzi più svariati, a piedi, in bicicletta, in autobus, attraverso località di importanza naturalistica, culturale, economico-sociale, riserve naturali, siti archeologici, borghi, piccole realtà produttive agro-alimentari. L’intento di “Cammini” è di far conoscere ad un vasto pubblico valori e fragilità ecologiche del paesaggio italiano, e nello stesso tempo raccogliere dati utili per le ricerche in questi ambienti. Ogni tappa, infatti, condotta da due o più ricercatori, è aperta al pubblico, che collabora ad attività di campo, come l’osservazione di piante e animali per il riconoscimento di flora e fauna locale, la raccolta di campioni di acqua, per determinare la qualità delle acque di un lago o di un’area marina, ed altre attività di ricerca.

Si tratta di una vera e propria ricerca itinerante condivisa, condotta alla velocità del “nostro corpo in cammino, ottimale per percepire le caratteristiche di quanto ci circonda”, come dicono gli organizzatori.

I “Cammini L-TER” programmati sono tre e si sono svolti tra giugno e agosto 2015:

  • “Mesothalassia: ciclo-staffetta ecologica dalle dune del Molise al Golfo di Napoli”: 28 giugno - 7 luglio
  • “Sugli Appennini Centrali dal Velino al Gran Sasso, l’avventura della biodiversità”: 29 luglio - 1 agosto
  • “Rosa… azzurro…verde! Eco-staffetta tra i siti LTER dal Monte Rosa al Lago Maggiore”: 22 - 28 agosto

I ricercatori che partecipano all’iniziativa provengono da centri di ricerca italiani e università e sono tutti legati alla rete di Ricerche Ecologiche di Lungo Termine (Rete LTER-Italia http://www.lteritalia.it/it), che tiene sotto costante osservazione lo stato e l'evoluzione di molti importanti ecosistemi italiani, e a LifeWatch (http://www.lifewatch.eu/), l’infrastruttura europea per lo studio e la tutela della biodiversità. “Cammini L-TER” è stato presentato a Milano il 29 luglio 2015, al Padiglione Italia di EXPO2015, come uno degli eventi di comunicazione della scienza patrocinati dal Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) https://www.expo.cnr.it/it/node/100.

I “Cammini L-TERsono seguiti e raccontati attraverso vari mezzi, facendo soprattutto affidamento ai social network (Facebook: https://www.facebook.com/lteritalia.it?fref=ts) e al sito ufficiale (http://www.lteritalia.it/cammini). Dalla pagina di FB leggiamo: "Tempo pessimo, che non ha impedito a famiglie bambini e cani di partecipare"

A questo link il programma del Terzo Cammino in corso http://www.lteritalia.it/it/cammini/rosa

foto alessandra pugnettiNella foto a dx la collega ISMAR Alessandra Pugnetti, tra gli organizzatori dei Cammini, in arrivo all'Istituto Scientifico Angelo Mosso sul Monte Rosa, dove si è tenuta una conferenza pubblica su ghiacciai, sui suoli, sulla vegetazione e sulla fisiologia umana.

Tra gli organizzatori IREA Alessandro Oggioni, Laura Criscuolo e Massimo Antoninetti. In basso alcune immagini dal sito FB dove è in corso il racconto della iniziativa di questi giorni

 

Letto 5059 volte