Lunedì, 26 Giugno 2017 11:53

Progetto Scuola-INFORM: ricercatori e studenti in campo per la qualità dei laghi mantovani

image12I ricercatori del CNR-IREA (di Milano), nell’ambito delle attività di interazione con gli utenti (End-user interaction) del Progetto europeo FP7-INFORM (Grant No. 606865, http://www.copernicus-inform.eu/), che ha come siti di studio italiani i Laghi di Mantova, hanno organizzato un progetto con le scuole mantovane con la collaborazione del LABTER-CREA.

Lo scopo del “Progetto Scuola-INFORM” è stato quello di far conoscere le tecniche e i risultati del progetto INFORM, che includono tra l’altro aspetti ecologici e di sensibilizzazione ambientale, e di raccogliere dati in situ, avviando docenti e studenti all’uso di metodiche e strumentazioni da campo. Sono state coinvolte 3 scuole medie (I.C. Castellucchio - 2B Castellucchio, 2A Campitello; I.C. Goito - 2B, 2D; I.C. Mantova 3 - 3B, 3C Bertazzolo) per un totale di 6 classi.

Il Progetto è iniziato a dicembre 2016 con un workshop di formazione per gli insegnanti. Nel mese di gennaio si sono svolti gli incontri presso le classi per spiegare i concetti di base di limnologia di ambienti acquatici poco profondi e di telerilevamento applicato alle acque interne, per organizzare le uscite in campo e spiegare la strumentazione per le misure da effettuare sui Laghi di Mantova.

A partire da marzo 2017 un ricercatore del CNR-IREA ha effettuato una prima uscita in campo con le classi coinvolte nel progetto per mostrare l’impiego degli strumenti per misure di tipo radiometrico e limnologico.

Ogni scuola ha adottato uno dei tre laghi di Mantova (Superiore, di Mezzo e Inferiore).

Durante le uscite ogni classe ha compilato una scheda di campagna e ha raccolto e filtrato campioni di acqua, successivamente analizzati in laboratorio dal personale IREA per misure di assorbimenti, clorofilla e sostanze gialle. In due occasioni è stato possibile utilizzare un’imbarcazione del Circolo Subacqueo Mantovano, che ha permesso di effettuare misure in acque aperte, oltre che da pontile.

 

   

image8

 Immagine1

Gli studenti hanno misurato la profondità della colonna d’acqua (tramite sonar Vexilar LPS-1), la trasparenza e la torbidità delle acque (tramite Disco di Secchi e Disco 3000). Sui campioni di acqua sono poi stati misurati parametri quali ossigeno disciolto, temperatura, pH e conducibilità con sonde multiparametriche. Sono anche state eseguite misure della radiazione fotosinteticamente attiva (PAR con il LI_COR e misure radiometriche delle acque con il radiometro WISP-3). Dati di campo, informazioni sul sito di prelievo, sulla presenza e assenza di fitoplancton e macrofite sono stati registrati sulla scheda di campagna dagli studenti.

Tra aprile e maggio, le singole scuole hanno effettuato autonomamente due ulteriori uscite sui Laghi di Mantova dove hanno compilato la scheda di campo e misurato alcuni parametri fisico-chimici delle acque e raccolto campioni successivamente analizzati in laboratorio.

Immagini satellitari Sentinel-2A e Landsat-8 sono state acquisite, elaborate e validate con i dati spettroradiometrici misurati in campo con gli studenti.

Nell’intero periodo in cui si è svolto il progetto, un totale di otto mappe di concentrazione di clorofilla sono state prodotte e poi discusse con gli studenti e insegnanti in incontri finali presso le tre scuole coinvolte nel progetto. I ricercatori hanno spiegato agli studenti il processo di validazione delle mappe con i dati raccolti durante le uscite in campo. Sono state discusse le informazioni che si possono ricavare da tali prodotti in termini di distribuzione spaziale e temporale delle fioriture algali nei Laghi di Mantova. Infine, gli studenti delle due classi dell’I.C. Castellucchio hanno preparato una relazione e una presentazione delle attività svolte all’interno del Progetto Scuola-INFORM con i ricercatori del CNR-IREA.

La collaborazione ha anche ricevuto l'attenzione dalla stampa locale, con la pubblicazione di un paio di articoli sul quotidiano locale, la Gazzetta di Mantova.

Letto 1922 volte