Venerdì, 25 Agosto 2017 10:58

STRESS - Strategies, Tools and new data for REsilient Smart Societies

loghi stress

 

 

 

 

 

STRESS - Strategies, Tools and new data for REsilient Smart Societies, Strategie, strumenti e dati innovativi per società intelligenti e resilienti è un progetto di ricerca finanziato nell'ambito del Bando Fondazione Cariplo 2016 - Ricerca dedicata al dissesto idrogeologico: un contributo per la previsione, la prevenzione e la mitigazione del rischio; il Progetto è di durata biennale (con inizio maggio 2017) e coinvolge quattro unità operative:

      l’unità capofila è l’Istituto per la Dinamica dei Processi Ambientali - Sede Secondaria di Milano del Consiglio Nazionale delle Ricerche - CNR-IDPA, Responsabile scientifico del progetto S. Sterlacchini.

le altre unità partecipanti sono:

DESCRIZIONE:
STRESS è finalizzato alla progettazione, implementazione e test di un prototipo di Infrastruttura Spaziale di Informazioni a supporto delle attività dei pianificatori e gestori del rischio idrogeologico attraverso l'acquisizione di nuovi dati (da satellite e/o volontariamente forniti dai cittadini) e nuovi strumenti utili a migliorare le procedure da attuare per la valutazione della suscettibilità, pericolosità e impatto, da eventi di tipo idrogeologico. STRESS applicherà strategie innovative, basate sull'ICT (Information & Communication Technology), nel campo della comunicazione, educazione e disseminazione, a differenti livelli istituzionali, dei risultati progettuali e delle strategie di prevenzione, monitoraggio e mitigazione del rischio idrogeologico al fine di incrementare la consapevolezza dei cittadini verso i rischi e promuovere la loro partecipazione a livello delle strategie di decision making, recependo i principi fondamentali della Ricerca e dell'Innovazione Responsabile.

OBIETTIVI:
STRESS è finalizzato alla progettazione, implementazione e test di un prototipo di Infrastruttura Spaziale di Informazioni (SII) in grado di:

  • integrare dati esistenti (provenienti da database istituzionali, reti attive di sensori e prodotti della ricerca) con informazioni volontariamente fornite dai cittadini;
  • fornire ai decisori modelli e procedure per la validazione delle "evidenze" di evento estratte dalle immagini satellitari e dalle informazioni fornite dai cittadini;
  • applicare metodologie supervisionate al fine di combinare le informazioni validate e relative al dissesto idrogeologico (frane e alluvioni), con mappe già esistenti di tipo istituzionale o provenienti dai prodotti della ricerca;
  • aggiornare i contenuti dei database istituzionali (in termini di mappe della suscettibilità, pericolosità e impatto);
  • applicare strategie di comunicazione innovative al fine di incrementare la consapevolezza, la partecipazione e la resilienza dei cittadini.

STRATEGIA:
STRESS perseguirà due linee strategiche:

1. Aggiornamento delle mappe già esistenti della suscettibilità, pericolosità e impatto da eventi di tipo idrogeologico mediante:

    • la raccolta di informazioni relative ad eventi accaduti nel passato (database esistenti);
    • l'acquisizione di nuove informazioni tramite remote sensing e tecniche di raccolta dati in-situ basate su tecnologie ICT;
    • la validazione delle evidenze di eventi idrogeologici recenti e/o in corso, fornite nel precedente punto b.;
    • l'utilizzo dei risultati finali per l'aggiornamento delle mappe mediante metodi di apprendimento supervisionati.

2. Definizione di strategie innovative, basate su tecnologie ICT, per la comunicazione, educazione e disseminazione dei risultati progettuali e delle strategie di prevenzione, monitoraggio e mitigazione del rischio idrogeologico al fine di promuovere la partecipazione dei volontari e dei cittadini nelle strategie di prevenzione, monitoraggio e mitigazione dei rischi idrogeologici.

RISULTATI ATTESI:
Il progetto STRESS:

  • fornirà un accurato Piano di Comunicazione al fine di promuovere il coinvolgimento dei cittadini in accordo con le "Linee Guida della Comunicazione" fornite dalla Fondazione CARIPLO;
  • recepirà i principi fondamentali della Ricerca e dell'Innovazione Responsabile;
  • formerà giovani ricercatori;
  • promuoverà Accordi di Partenariato;
  • promuoverà la costituzione di un Board of Stakeholders che includerà i potenziali end-users dei risultati di STRESS;
  • fornirà ai decisori locali le competenze per l'utilizzo pratico dei risultati del progetto;
  • aggiornerà le mappe della suscettibilità, pericolosità e impatto da eventi di tipo idrogeologico;
  • svilupperà tecniche di validazione dei dati acquisiti da satellite e delle informazioni fornite volontariamente dai cittadini;
  • valuterà la consistenza delle mappe della pericolosità già esistenti (da fonti istituzionali o da prodotti della ricerca);
  • analizzerà e implementerà modelli previsionali per eventi idrogeologici estremi.

Leggi le news sugli incontri tra i ricercatori e le ricercatrici del progetto STRESS e gli studenti e le studentesse di alcune scuole della Valtellina:

Primo incontro del 27 febbraio presso Area Ricerca Milano su Rischio Idrogeologico e Comunicazione: https://www.cnr.it/it/news/7967/condividere-strategie-strumenti-e-dati-per-affrontare-il-rischio-idrogeologico-in-lombardia

Secondo incontro del 7 marzo presso le scuole di Sondrio su Sistemi Informativi Geografici: https://www.cnr.it/it/evento/15529

Terzo incontro 8 marzo presso le scuole di Sondrio su Telerilevamento e citizen Science: https://www.cnr.it/it/evento/15539

Quarto incontro del 14 marzo presso le scuole di Sondrio su Responsible Research and Innovation e sperimentazione App progetto: https://www.cnr.it/it/evento/15545

Letto 493 volte