Laboratori e attrezzature

Presso la sede di Napoli dell’IREA sono presenti due laboratori ed un cluster per l’elaborazione di dati telerilevati.

 

Laboratorio1Il laboratorio di bioelettromagnetismo è dotato di tutta la strumentazione necessaria per esposizioni di campioni a campi elettromagnetici in bassa e alta frequenza e per la valutazione di effetti biologici correlati alla cancerogenesi genotossica e non genotossica in colture cellulari. In particolare, si dispone di:

  • - alte frequenze - generatori di segnale in onda continua e modulata (250 kHz-3 GHz), amplificatori (895-905 MHz e 1,8-2,5 GHz), analizzatore di spettro, componenti in guida d’onda (2.45 GHz), celle TEM (900-1800 MHz) e Wire Patch Cells (900 MHz), misuratori di potenza (continua, modulata, di picco, 200kHz-4GHz, 0.7mW-30W), componenti in cavo coassiale, termometro multicanale a fibra ottica;
  • - basse frequenze - generatori di funzione (0.2 Hz - 2.0 MHz), amplificatori, bobine di Helmoltz, termometro a termocoppia, Gaussmetro corredato di sonde (DC-10kHz), oscilloscopio. 
  • - Laboratorio biologico - camera sterile per colture cellulari, cappe biohazard a flusso laminare, citofluorimetro, microscopi ottici a fluorescenza con apparato fotografico e confocale, sistemi per elettroforesi 2D, fluorimetro, spettrofotometri, incubatori a CO2 per colture cellulari, sistemi di crioconservazione, centrifughe, bilance analitiche e tecniche, sonicatore.

 

Il laboratorio di sensoristica ottica attrezzato per lo sviluppo e la caratterizzazione di sensori ottici ed opto-elettronici in fibra ottica ed in guida planare.

Le principali strumentazioni del laboratorio sono di seguito elencate.

  • - Banco per la caratterizzazione di sensori ottici integrati per lo sviluppo, analisi e caratterizzazione di sensori ottici ed optofluidici, con particolare riferimento a sensori per applicazioni chimiche e biologiche. 
  • - Prototipo di rivelatore distribuito di deformazioni ad elevata risoluzione per il monitoraggio distribuito e continuo nel tempo di temperatura e deformazione.
  • - Sistema di laser micromachining per la realizzazione di sensori ottici e microfluidici per applicazioni chimiche e biologiche.
  • - Spettrofometro ad elevata sensibilità, impiegato per la caratterizzazione dei dispositivi ottici.          

 

clusterInoltre, presso la sede di Napoli è disponibile un cluster per l’elaborazione di dati telerilevati, con particolare riferimento ai dati radar ad apertura sintetica (SAR).

  • - L’hardware del cluster è costituito da 2 nodi di front end in heartbeat e 22 nodi di elaborazione a 64 bit; esso presenta un alto grado di scalabilità e di ridondanza ed è intrinsecamente resistente ai fault. Inoltre, è stato progettato e realizzato per ottimizzare le prestazioni in considerazione del particolare tipo di applicazione SAR, che prevede elevato storage ed accesso ai dati, con una capacità di memoria che ad oggi è più di 1 PByte
  • - Il software per elaborazione dei dati SAR, realizzato a partire da algoritmi sviluppati completamente presso l’IREA, consente fra l’altro la generazione di mappe e serie temporali di deformazione con importanti applicazioni nell’ambito della sicurezza e del monitoraggio ambientale.

 

fieldspecL'Unità Organizzativa di Supporto di Milano è attrezzata di un laboratorio di ottico-elettronica. Il laboratorio funge da deposito per la strumentazione scientifica a disposizione dell’istituto per le attività di Cal/Val ed è sede di misure di laboratorio su banco ottico nonchè di attività di manutenzione della strumentazione. I principali strumenti in dotazione sono i seguenti:

Spettroradiometro FieldSpec Fr Pro ASD Inc. (350-2500 nm) e accessori (fibre e ottiche subacquee e di superficie)
Spettroradiometro Spectral Evolution SM 3500 (350-2500 nm)
Spettradiometro WISP-3 Water Insight (400-800 nm) per misure di riflettanza delle superfici acquatiche
Colorimetro SpectraScan PR-650 Photo Research (380-780 nm)
Radiometro Exotech 100 BK (4 filtri TM)
Termoradiometro Raytek PM40 (8-14 micron)
Termocamera FLIR E40bx
Fotometro CIMEL CE 318 (rete AERONET info)
Fotometro solare EKO MS-120 (368 nm, 500 nm, 675 nm, 778 nm)
Sensore di misura della PAR Licor lungo la colonna d’acqua (400-700 nm)
Ceptometro AccuPAR LP80 - Decagon Devices Inc.
Fluorimetro-turbidimetro - Scufa Turner Design Inc.
Fluorimetro per pigmenti algali (clorofilla-a, ficocianine, ficoeritrine) e CDOM - Cyclops-7 Turner Design Inc.
FATA - Fluorescence And Turbidity Analiyzer: sistema per la misura in continuo lungo transetti orizzontali di parametri di qualità dell’acqua da sonde attive (es. Scufa) geo-referenziati in automatico mediante acquisizione GPS.
Goniometro - MultiANgular Device for Radiometric Observations over Natural Surfaces (MANDRONS): goniometro per misure angolari di radianza riflessa e campionamento della BRDF
GPS: 2 palmari Trimble GeoXM, Garmin-3
Macchine fotografiche:
Nikon Coolpix 990 (con obiettivo grandangolare, teleobiettivo e fisheye)
Nikon reflex D5200 (con obiettivo fisheye Sigma 4.5 mm)
SONY cybershot DSC HX20C compatta con GPS