Maria Consiglia Rasulo

Maria Consiglia Rasulo

Email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

nabro_1L'intensa ripresa di attività del vulcano africano monitorata dai ricercatori IREA-CNR

La grande eruzione esplosiva del vulcano Nabro, cominciata il 12 giugno scorso dopo una serie di terremoti di forte intensità fino a Magnitudo 5.7, è stata infatti costantemente monitorata grazie all’utilizzo dei dati dei satelliti del sistema.

Tutte le informazioni sono state elaborate da un team di ricercatori dell’Istituto per il Rilevamento Elettromagnetico dell’Ambiente (IREA) del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) nell’ambito del progetto di ricerca finanziato dall’ASI dedicato all’utilizzo dei dati SAR per lo studio dei vulcani.

News ASI - Agenzia Spaziale Italiana, 16 settembre 2011

pubblicato in: Rassegna stampa e web

Il lavoro di tesi ha avuto come obiettivo principale lo sviluppo di metodologie di analisi basate sulla tecnica radar interferometrica SBAS-DInSAR per lo studio di aree soggette a fenomeni di deformazione e più in particolare di subsidenza e dissesto idrogeologico.

Dottorando: Giovanni Zeni

Tutor: Prof. Carmine SERIO , Ing. Riccardo LANARI

Università degli Studi della Basilicata-Dipartimento di Ingegneria e Fisica dell'Ambiente (DIFA)

Dottorato in Ingegneria dell'Ambiente

Settore Scientifico Disciplinare: Fisica per il sistema terra e il mezzo circumterrestre - FIS/06

icon Tesi di Dottorato (3.56 MB)

Lo scorso 19 luglio si è tenuto, presso i laghi di Mantova e di Garda, il workshop "Remote Sensing of Cyanobacteria" organizzato da IREA Milano Il workshop è stato organizzato nell'ambito del progetto cyan-IS-was (CYanobacteria AssessmeNt in Italian and Swedish WAters from Space) e dell'accordo bilaterale Italia-Svezia dove, le tecniche di telerilevamento, vengono utilizzate per monitorare la qualità delle acque con particolar riguardo alle fioriture di cianobatteri.

Il workshop si è articolato in due momenti: la mattina si è svolta una sessione di misura sui laghi di Mantova dove sono stati utilizzati diversi spettroradiometri (due ASD, Ramses, SpectraScan), sensori ottici (H6) e sonde fluorimetriche che, unitamente al prelievo di campioni d'acqua, permettono di costruire la base di dati per la modellistica bio-ottica del lago. Nel pomeriggio, presso lo Stazione Sperimentale Eugenio Zilioli di Sirmione del Garda, si è tenuta invece una sessione oralecon presentazioni di progetti di ricerca affini alle tematiche di Cyan-Is-Was.

Il workshop ha visto la partecipazione di colleghi di IREA Milano, ISMAR Venezia e IDPA di Bergamo, delle Univerità di ParmaMilano Bicocca, Stoccolma, e Zurigo e di personale della Comunità del Garda.

mantova sirmione sirmione1

Si è svolto a Bologna il 23-24 giugno 2011 il Convegno dal titolo "Telerilevamento e Scienze della Terra" organizzato da Associazione Italiana di Telerilevamento, CNR IREA, ENEA Bologna.

Il telerilevamento è uno strumento importante per la conoscenza e la corretta gestione del territorio, del suo uso e delle sue forme.
Le tecniche remote di ripresa permettono l'osservazione spaziale delle "strutture territoriali" e delle loro reciproche interazioni; il telerilevamento inoltre risulta un supporto indispensabile alla cartografia geologica e tematica-ambientale, permette di esplorare estese aree e riconoscere forme, rocce e potenziali zone di "risorse naturali".
Il workshop ha lo scopo di confrontare e discutere le tecniche più avanzate e appropriate per la produzione di dati e i progressi ottenuti dagli uffici governativi e dai ricercatori. Un grande risultato è quello di pensare e arrivare a delineare delle "linee-guida e procedure” da applicare e che possono diventare degli standard di lavoro negli studi territoriali.
Gli argomenti saranno trattati all’interno quattro sessioni tematiche: rischio idrogeologico e emergenze ambientali, geo-morfologia e geo-archeologia, geologia ambientale - risorse naturali - cartografia tematica, organismi di controllo.

Tirocinante: Chiara Paolucci

Tirocinio svolto nell’ambito della linea di ricerca Modelli di comunicazione pubblica della scienza in collaborazione con la Commessa  del CNR “Comunicazione della Scienza ed Educazione” del Dipartimento di Identità Culturale del CNR.

argomento/titolo:  realizzazione di un piano di comunicazione istituzionale finalizzato a facilitare lo scambio all’interno della comunità scientifica e rivolto anche ad altri soggetti (imprese, pubbliche amministrazioni, stakeholders, studenti, insegnanti, ecc.).

Il piano di comunicazione ha tenuto conto delle specifiche caratteristiche di un'istituzione di ricerca scientifica pubblica ed è stato redatto ispirandosi ai recenti studi sulla comunicazione pubblica della scienza. Il piano ha previsto l’individuazione di precisi obiettivi e prodotti da sviluppare, tempistica e risorse umane da dedicare, con particolare interesse per l’uso delle nuove tecnologie di informazione e comunicazione. Tra i prodotti del piano, particolare importanza ha la rielaborazione (sia dal punto di vista grafico sia contenutistico) del sito web d'istituto come prioritario strumento di comunicazione interno ed esterno alla comunità scientifica. La progettazione del sito web segue un modello partecipativo e condiviso dalla comunità scientifica di riferimento e attenta al dialogo con altri utenti ("web user centred"). Gli esiti dello stage sono pubblicati in 3 Report Tecnici e articoli scientifici di settore.

Il tirocinio si è svolto nella sede dell’IREA sito nell’Area della Ricerca del CNR in via Bassini 15, a Milano, dove la stagista ha disposto di un suo spazio di lavoro attrezzato. Lo stage ha comportato l’organizzazione di periodiche riunioni con la sede di Milano dell’Istituto e la sede di Napoli (via skype) e la stesura di presentazioni multimediali e resoconti finali. Fasi di studio individuali sui temi proposti (comunicazione pubblica della scienza) si sono alternate a momenti di rielaborazione collettiva.

tutor: Alba L'Astorina

Università: Università della Svizzera Italiana (USI) Lugano

Facoltà: Scienze della comunicazione

Corso di Laurea:

Anno accademico: 2010-2011

Tipo di tirocinio:  Master in comunicazione istituzionale (MCI)

eventi22016

6 dicembre, ore 10:00, Area della ricerca del CNR di Milano - Sala Expo. Interventi di ricercatori IREA sul tema “Applicazioni del telerilevamento in campo agro-ambientale” nell’ambito dell'Incontro / Seminario organizzato da IREA per la Delegazione cinese IT-CS 1604-025 formata da una ventina di membri della Chinese Academy of Agricultural Engineering (CAEE).
27 aprile, parte il ciclo di incontri all'Area della ricerca del CNR di Milano per parlare di RRI, responsabilità nella ricerca e nell'innovazione (le altre date sono il 26 maggio e il 23 giugno). Per maggiori informazioni leggi qui
20-21 e 27-28 febbraio, parte LA SICUREZZA ALIMENTARE E LE RISORSE AMBIENTALI CON IL CNR, un'iniziativa in cui i ricercatori dell'IREA CNR e di altri istituti milanesi incontrano il pubblico al Museo Scienza e Tecnologia L. Da Vinci in laboratori interattivi di alimentazione, biotecnologie, genetica, materiali. Ulteriori informazioni qui.
1 Febbraio 2016, ore 11:00, Sala EXPO dell'Area CNR di Milano, via Corti 12, Seminario su Crowdsourcing and Citizen Science in Environmental, Ecological and Natural Sciences  tenuto da Lucy Bastin, Land Resource Monitoring Unit, IES, JRC Ispra (Va) e Duccio Rocchini, Fondazione "Edmund Mach”, Trento 

  


Anni:  2018   2017   2015   2014   2013   2012   2011
 
20-21 e 27-28 febbraio, parte LA SICUREZZA ALIMENTARE E LE RISORSE AMBIENTALI CON IL CNR, un'iniziativa in cui i ricercatori dell'IREA CNR e di altri istituti milanesi incontrano il pubblico al Museo Scienza e Tecnologia L. Da Vinci in laboratori interattivi di alimentazione, biotecnologie, genetica, materiali. Ulteriori informazioni qui.

Tesista Luca Pizzimenti

Università: Università degli Studi di Pavia

Facoltà: Scienze MM. FF. NN.

Corso di Laurea: Scienze Geologiche

Anno Accademico 2009-2010

Tipo di tesi: Laurea liv. I

Relatore Zucca F

Correlatori Mariano Bresciani, A. Taramelli

AttivitàModellistica di estrazione dei parametri bio-geofisici

Tesista Gianna Mastropasqua

Università: Università degli Studi di Parma

Facoltà: Scienze MM. FF. NN.

Corso di Laurea: Scienze Naturali

Anno Accademico 2009-2010

Tipo di tesi: Laurea liv. I

Relatore Viaroli P

Correlatori Bresciani M., Bartoli M.

AttivitàModellistica di estrazione dei parametri bio-geofisici

images

Comunicato Stampa CNR 22/2014, 10 aprile 2014
 
Posa della prima pietra del ‘Polo tecnologico’ Cnr
Comunicato stampa Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche Campania - Molise e Consiglio Nazionale delle Ricerche, 2 luglio 2012

Le tecnologie satellitari per l'innovazione: a Milano ne hanno discusso insieme amministratori, mondo della ricerca, e PMI lombarde
Comunicato stampa IREA - CNR, 31 gennaio 2012

Opportunità innovative e di mercato offerte dal telerilevamento: a Milano un evento regionale organizzato da IREA-CNR
Comunicato stampa IREA - CNR, 26 gennaio 2012

Comunicato stampa ItaliaCamp, 21 novembre 2011

Presentati oggi a Reggio Calabria i progetti di ricerca per l'innovazione e lo sviluppo nel Mezzogiorno coordinati dal Consiglio nazionale delle ricerche e finanziati dalla Legge di stabilità 2010 con circa 50 milioni di euro in tre anni. Riguardano efficienza energetica, fonti rinnovabili, geotermia, pesca sostenibile, ‘Made in Italy’ agroalimentare e farmaci innovativi.

Comunicato stampa Ufficio Stampa CNR 69/2011, 4 febbraio 2011

Come “scivola” il fianco orientale dell’Etna? 

Nuovi dati forniti da uno studio multidisciplinare realizzato congiuntamente dal Consiglio Nazionale delle Ricerche, Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e Università Roma Tre. Il vulcano è interessato da movimenti lenti e continui che investono porzioni significative

Comunicato stampa Ufficio Stampa CNR 69/2010, 16 settembre 2010

Spazio: Italiane prime mappe da satelliti su rischio sismico. Cosmo-Skymed ha individuato faglia terremoto L'Aquila 

Saranno italiane le prime mappe del rischio sismico ottenute sulla base delle osservazioni fatte dai satelliti.

Comunicato ANSA, 30 giugno 2010

CNR Napoli, mappa deformazione terreno con radar satellite 

Una mappa di deformazione del terreno in seguito a un evento sismico, fornendo tempestivamente informazioni utili alla Protezione Civile. E' quanto ha realizzato l'Istituto per il rilevamento elettromagnetico dell'ambiente (Irea-Cnr) di Napoli monitorando attraverso un radar montato su satellite lo sciame sismico che ha interessato, a partire dallo scorso 2 aprile, il medio versante nord-orientale dell'Etna.

Comunicato AGI, 12 aprile 2010

Roghi sotto controllo con spie satellitari. Con telerilevamento sotto controllo milioni ettari di territorio 

Ogni anno gli incendi colpiscono a livello mondiale circa 350 milioni di ettari di territorio, con danni a proprietà e mezzi di sostentamento, senza tralasciare che gli incendi boschivi contribuiscono al riscaldamento globale, all'inquinamento, alla desertificazione ed alla perdita di bio-diversità. Il controllo degli incendi risulta, quindi, un fattore cruciale per la nostra salute e la salvaguardia ambientale e, in tal senso, il telerilevamento da satellite offre nuove opportunità per la gestione di questo tipo di emergenza.

Comunicato Apcom, 1 settembre 2009

 

«InizioPrec.212223242526272829Succ.Fine»
Pagina 28 di 29